Analisi della bozza di Regolamento europeo sull’intelligenza artificiale

A cura di:

Il 21 aprile 2021, la Commissione europea ha pubblicato la tanto attesa proposta di Regolamento sull’Intelligenza Artificiale (Regolamento sull’IA o Regolamento). Il Regolamento sull’IA avrà implicazioni di vasta portata per l’intera catena di approvvigionamento dei Sistemi di IA e sulla gestione del ciclo di vita di tali sistemi.

Il quadro normativo attuale è caratterizzato da una profonda incertezza: che sia questa determinata dalla Brexit, dal Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR) o da altre fonti, tutti gli operatori che utilizzino, forniscano o sviluppino servizi e/o prodotti tecnologici avranno l’esigenza di comprendere le implicazioni della proposta di Regolamento sull’IA. Alla luce degli ampi effetti extraterritoriali del Regolamento, con modalità analoghe al GDPR, le imprese stabilite in UE saranno interessate al pari di qualsivoglia operatore intenda destinare i propri prodotti o servizi al mercato unico.

Il presente documento offre una guida all’orientamento nel nuovo Regolamento sull’IA contestualizzandolo, esaminando le sue disposizioni chiave e il modo in cui le aziende che intendano implementare Sistemi di IA nel prossimo futuro potranno adottare i principi di “compliance by design” (protezione sin dalla progettazione) per prepararsi al nuovo panorama normativo. In chiusura, si propone poi una breve riflessione in merito alle maggiori criticità relative all’attuale formulazione del Regolamento, anche alla luce dei primi contributi ermeneutici disponibili.