I profili civilistici e tributari del contratto di affidamento fiduciario: l'alternativa italiana al trust?

Un primo bilancio dopo la L. 22 giugno 2016, n. 112

26 OCT 2017
4:00 PM - 6:15 PM CEST
DLA Piper Studio Legale Tributario Associato
Via della Posta 7
20123
Milano
Italia

La L. 22 giugno 2016, n. 112 ha “nominato” un istituto giuridico prima assente nell’ordinamento italiano (quantomeno a livello di jus positum) e cioè il contratto di affidamento fiduciario che disciplina fondi speciali costituiti da beni sottoposti a vincolo di destinazione. Si tratta di un negozio giuridico che, sotto il profilo della causa, può essere sostanzialmente assimilato al trust, sebbene significative siano le peculiarità proprie di questo istituto rispetto al (più noto) negozio di matrice anglosassone.

La causa del contratto di affidamento fiduciario può essere di natura assistenziale, come nella fattispecie prevista dalla Legge citata. Peraltro, lo strumento giuridico in questione può essere utilizzato al fine di regolamentare il passaggio generazionale, per scopi di protezione del patrimonio, di gestione della governance societaria o per finalità liquidatorie, purché tali scopi siano meritevoli di tutela e non contrari alle norme imperative previste dall’ordinamento. Scopo del seminario è (i) quello di delineare i profili civilistici e tributari del contratto di affidamento fiduciario, analizzandone l’evoluzione operativa, e (ii) tracciare un primo bilancio sull’efficacia dello strumento introdotto dalla novella.

Relatori:

  • Notaio Angelo Busani (Studio notarile A. Busani – G. Ridella – G. Mannella) –L’evoluzione del contratto di affidamento fiduciario nella prassi notarile e i principali casi di utilizzo
  • Avv. Antonio Longo (DLA Piper) – Profili tributari del contratto di affidamento fiduciario
  • Prof. Alessio Reali (LIUC) – Profili civilistici del contratto di affidamento fiduciario
  • Dott. Francesco Rubino (Cordusio Fiduciaria) – L'affidamento fiduciario nella prassi operativa delle società fiduciarie
  • Tavola rotonda/Q&A

L’Avv. Antonio Martino (DLA Piper) modererà i lavori del convegno e la Prof. ssa Marta Cenini (DLA Piper) interverrà per i saluti introduttivi e la presentazione dei relatori.

I posti sono limitati. Per confermare la propria partecipazione, si prega di inviare una email all'indirizzo: [email protected]

Programma

15:45

Registrazione partecipanti e welcome coffee

16:00

Inizio dei lavori

17:00

Coffee break

18:15

Chiusura dei lavori